Il concetto di tematizzazione è tra quelli più discussi nel mondo seo moderno. Spesso quando si richiede un link da un sito web si va sempre a ricercare il sito “a tema” per avere un link tematizzato e quindi più forte.  Per sito web a tema si intende un sito web che tratti gli stessi argomenti del nostro sito web, se abbiamo un sito turistico andremo a cercare un link da un sito di hotel o di crociere o viaggi. Il concetto di tema o tematizzazione nasce come conseguenza ai nuovi algoritmi semantici dei motori di ricerca i quali sono in grado di attribuire un valore alle “relazioni” che intercorrono tra i vari siti web.

Facciamo un esempio reale:
Dobbiamo acquistare un cellulare nuovo e non sappiamo se scegliere iphone4 o un samsung galaxy s con android, incontriamo due amici, uno fa il salumiere ed un altro ha un negozio di cellulari. Il primo ci consiglia iphone 4 mentre il secondo ci consiglia android. Per motivi ovvi, il “suggerimento” (nel caso del web, il link), dell’amico che vende cellulari avrà maggiore influenza sulla nostra decisione, piuttosto di quello dell’amico salumiere. D’altro canto se volessimo scegliere tra un prosciutto ed un altro, il consiglio dell’amico salumiere sarebbe più affidabile del venditore di cellulari.

Questo concetto è perfettamente identico sul web. I siti vengono classificati e “tematizzati” a seconda degli argomenti che trattano. Per i motori di ricerca un argomento non è altro che un insieme di parole correlate che gli facciano capire di cosa parli il sito web. I professionisti del settore potrebbero obiettare una mia superficialità nel descrivere il concetto dato che dovrei parlare di algoritmi LSI o LSA riguardanti l’indicizzazione e l’analisi semantica dei testi e/o algoritmi bayesiani ma anche volendo essere eccessivamente precisi il concetto non cambia, in parole povere se scrivi nel testo auto, vendita, audi, finanziamento, chilometri zero stai indubbiamente parlando di una concessionaria Audi che vende auto a km zero. Questo è quanto basta per capire il concetto senza impazzire in formule folli da scienziati o matematici.

Il concetto di tematizzazione viene, per forza di cose, elaborato sulla base di ogni singolo documento. Dico per forza di cose perchè sul web non esistono solo siti web monotematici ma enche portali di informazione che trattano numerosi argomenti diversi. Quando più documenti che trattano lo stesso argomento vengono raggruppati in una categoria, essa acquisisce a sua volta il tema trattato da tutti i documenti che contiene. E’ buona pratica evitare contenuti “misti” nelle categorie di un sito web per evitare che esse perdano “il tema”. Se ad esempio, su un sito web, abbiamo una categoria, auto da corsa, sarebbe meglio evitare di inserire al proprio interno le recensioni delle auto utilitarie. Ovviamente l’esempio è a puro scopo didattico, nella pratica invece possiamo constatare che anche l’utilitaria è pur sempre un’automobile quindi in un certo qual modo il tema non si è perso.

A questo punto viene spontanea una domanda:
“Come faccio a capire se un argomento è a tema o meno con il mio sito web o con la mia categoria?”

A questa domanda viene in aiuto google o anche yahoo. Basta effettuare una ricerca sul motore di ricerca e vedere le parole chiave correlate proposte dal motore. In molti casi, tra le parole chiave proposte da google, potrete notarne alcune che non hanno nulla a che vedere con quello che abbiamo cercato. Il motivo è legato al problema dell’ambiguità di alcuni termini, ad esempio “ancora” può essere confuso con l’ancora delle barche ma grazie al concetto di TEMATIZZAZIONE, il vostro sito web non rischia di uscire tra i risultati di una ricerca di un termine ambiguo perchè nel testo delle vostre pagine saranno utilizzate tante altre parole che sono pertinenti solo ed esclusivamente ad un tema specifico (come nell’esempio precedente della concessionaria Audi).

Concludendo, e sopratutto provando a dare un riscontro pratico a quanto detto, per tematizzare una pagina web è necessario utilizzare i termini giusti per far capire al motore di ricerca che stiamo parlando di un argomento spefico e sopratutto provando ad evitare qualsiasi ambiguità.  Per tematizzare una pagina web basta quindi scrivere in maniera naturale, parlare degli argomenti correlati e sopratutto capire che non è importante QUANTE VOLTE SI UNA UNA PAROLA, ma COME LA SI USA.

Se ad esempio vogliamo far capire a google che parliamo di vendita cellulari a Milano, ci basterà scrivere la parola chiave una volta ed è fatta, non è necessario scriverlo innumerevoli volte, google capirà senza problemi. L’importante è scrivere tante altre cose correlate che possano aiutare google a “non avere dubbi” sul reale TEMA della pagina web.

Per quanto riguarda il discorso dei contenuti e della tematizzazione affermo sempre lo stesso concetto:
“In principio i motori di ricerca erano stupidi e bisognava ingannarli con lo spam, ora i motori studiano il linguaggio e la semantica, quindi non bisogna fare assolutamente nulla, basta scrivere testi di buona qualità”.