Non giriamoci intorno, il termine startup ormai è di moda, domani mattina vado dal notaio, verso qualche spicciolo di capitale ed ho anch’io la mia startup.

Il mio non è un tono dispregiativo, ho avuto una startup per 5 anni dal 99 ma prima non si chiamavano così, poi ho commesso errori e più che una startup avevo una restartup ma a patto che tutto fosse andato bene nei nuovi progetti.

Ora dopo anni di sacrifici ho due aziende floride, non ho mai fatto debiti ne chiesto aiuto, questo perché il concetto di startup ce l’avevo già ben chiaro in mente, ossia sacrifici e basta, ci credevo, ci ho lavorato, ci ho perso ma ora ho ottenuto parte di quello che speravo.

Ad oggi vivo ancora come se guidassi una startup, con entusiasmo, con un sogno e con tanta voglia di fare grandi cose e proprio non riesco a buttar giù quei comportamenti odiosi di chi ti chiama dicendo:

“Abbiamo un progetto vincente, siamo sicuri che conquisteremo il mercato bla bla bla , però siamo una startup, non abbiamo soldi, vorremmo che la tua azienda puntasse su di noi, vedrai che renderemo ricchi anche voi”

Ma vi sembra normale chiedere a qualcuno di fare il vostro socio senza avere gli eventuali benefici di esserlo? Ma per quale motivo un’azienda che fa SEO dovrebbe abbracciare le cause di tutte le startup che la contattano?

Ad oggi mi sarà capitato almeno una ventina di volte di ricevere proposte strane da startup di qualsiasi settore, non me ne vogliate, ho anch’io un gran progetto, lo scrivo pure, vorrei realizzare il software seo più diffuso al mondo, ci riuscirò? Chi lo sa, ma di certo non contatterò una software house per farmelo realizzare promettendogli che se avremo successo li renderò ricchi.

Il SEO per startup si può fare, pagando poco ma pagando. Si possono ottenere risultati importanti allungando i tempi in modo da non sentire troppo il peso economico, ci vuole pazienza, piccoli investimenti ma ben mirati e tutto andrà bene.

Per la prima volta, questo mese, abbiamo stipulato un contratto SEO con una startup, l’imprenditore è una persona che mi piace molto, equilibrato e consapevole che il successo si ottiene a piccoli passi.
Il nostro obiettivo è di spendere 100 al mese e dopo 3 mesi di tuning riuscire a rientrare degli investimenti per poter autoalimentare la visibilità necessaria per vendere.
Forse un giorno a piccoli passi l’imprenditore farà grandi guadagni, se li sarà meritati.

20130920-224849.jpg