La bellezza di WordPress è nella sua flessibilità e sopratutto per l’innumerevole quantità di plugin che vi permettono di fare praticamente tutto. Installare wordpress come piattafoma di blogging è un po come acquistare un IPhone, dopo basta andare sull’ App Store e scaricare un’App per qualsiasi tipo di esigenza. L’unica differenza sta nel fatto che sull’IPhone potete giocare come vi pare, non esiste un’App che possa distruggervi il cellulare mentre di Plugin “Killer” per WordPress ce ne sono veramente tantissimi e possono rovinare irrimediabilmente il posizionamento del vostro sito web se non siete esperti ed avete tutto sotto controllo.
Ultimamente ho avuto pochissimo tempo da dedicare al blog e non lo vedevo da moltissimi giorni. Qualche giorno fa, di notte, mi sono ricordato di avere un blog, l’ho aperto e la mia prima impressione è stata : “Cavolo questo sito fa veramente schifo!!!”, l’ho fatto disegnare decine di volte da web designers diversi ma nulla da fare, nessuno riesce a farmi un sito semplice, pulito e che abbia tutto al posto giusto. D’impulso quella notte (ore 02.00) decido di rifare il sito web, proprio in quell’istante acquisto un template wordpress, lo modifico per eliminare numerosi errori di ottimizzazione (come accade sempre) e , per rompere tutto come si deve (le cose vanno fatte per bene), decido anche di cambiare la struttura degli indirizzi del sito, praticamente mi sono preso un super rischio alle 3 di notte risvegliandomi di tanto in tanto con il portatile sulle gambe, finchè non sono riuscito a mettere tutto online decentemente.
Tutto sembrava perfetto, il sito non è un granchè ma almeno è semplice e lineare, e vengo al dunque, installo un plugin per fare i Redirect 301 dalla vecchia struttura URL a quella che ho deciso di utilizzare quella notte… Vado su Google, faccio un site:www.ivanodibiasi.it, vengono elencati tutti gli indirizzi indicizzati, li clicco a campione per verificare che il plugin funzioni, sembrava tutto OK, il plugin sembrava funzionare come si deve…
Nei giorni a seguire le visite al sito iniziano a scendere, molti al posto mio avrebbero pensato che a Google potesse non piacere la nuova struttura del sito ma da analista fissato (sfortunatamente sono minuziosissimo), vado in webmaster tools e mi rendo conto che i 301 non erano stati fatti, Google vedeva numerose pagine duplicate, il plugin stava facendo un semplice redirect!!! Installo uno sniffer di rete e mi rendo conto che effettivamente non avveniva alcun 301!
I plugin sono molto ultili ma spesso sono programmati da sviluppatori mediocri che cercano la fama realizzando piccoli plugin di utilità generale. Fate molta attenzione ai plugin che installate e se non siete programmatori con un minimo di esperienza fate attenzione, leggete recensioni e bug track dei plugin prima di fare scelte avventate.
Oggi il mio sito fa nuovamente le visite di prima anche se con qualche parola chiave è sceso un bel po, ma non dispero, diamo un po di tempo a Google di capire cosa è accaduto 🙂